mercoledì 21 gennaio 2009

Gli Usa sempre primi nella produzione di armi

La classifica dei primi 10 esportatori di armi mostra una stabilità sorprendente. Mosca, in questi 15 anni, è il "numero due" a livello mondiale, arrivando ormai a sfiorare i dati del numero uno, cioè Washington, 6,6 miliardi di dollari, contro i 7,9 del competitore leader.
Al terzo posto ci si aspetterebbe di vedere la Cina, esportatore considerato spregiudicato per prezzi e approccio diplomatico. Spunta invece la prudentissima Germania che, senza far troppo rumore, è riuscita nella media a far meglio della Francia: 27,4 miliardi di dollari contro 25,3 nel periodo 1991- 2006.
Anche la Gran Bretagna si colloca dignitosamente nella graduatoria mondiale (5° posto)Pechino si piazza solo dopo Londra, guadagnando sì posizioni, ma con un netto distacco. Dopo la Cina, l'aspettativa sarebbe di un piazzamento di Paesi europei dinamici e piuttosto grandi; invece c'è l'Olanda, che per di più è addirittura priva di un integratore di sistema aeronautico.
All'8°posto figura l'Italia, con un totale nel periodo di 6,9 miliardi. Certo, occorre ricordare che eravamo al 6° posto negli anni ‘80, ma è altrettanto vero che eravamo anche scesi al 12°.

venerdì 16 gennaio 2009